Favole della buona notte: Il piccolo principe - Sarah Chole Bambina

grandi non capiscono mai niente da soli e i bambini si stancano a spiegargli tutto ogni volta. 

(Antoine de Saint-Exupéry)

Oggi dal team di Sarah Chole Bambina vogliamo consigliare una delle letture più interessanti per le vostre fatine e streghette, si tratta de “Il Piccolo Principe” di Antoine de Saint-Exupéry. Pubblicato per la prima volta nel 1943, il racconto affronta alcuni temi “da grandi” come il senso della vita, la morte, ma anche l’amore e l’amicizia. La semplicità del linguaggio fa risultare la lettura leggera e adatta a tutte le età. Famosissime sono poi le illustrazioni che accompagnano la lettura.

Questo libro ci ricorda di smettere di credere di avere sempre ragione e di provare ad osservare la realtà da un’altra prospettiva. Il piccolo principe rappresenta una metafora sulla vita trasmettendo il messaggio che le cose più belle non sono quelle materiali, bensì i rapporti e i valori dell’amore e dell’amicizia e lo fa attraverso i vari personaggi del libro che rappresentano le figure dell’adulto che ha spesso perso completamente quel modo di vedere le cose che può avere un bambino.

Il libro andrebbe riletto più volte anche da noi adulti per non dimenticare la semplicità e la fantasia che pervadono il mondo fanciullesco.

Riportiamo qui un passo del libro sull’amicizia:

disse il piccolo principe — cerco degli amici. Che cosa significa “addomesticare”?

— Significa una cosa che è stata purtroppo dimenticata — rispose la volpe — significa “Creare dei legami…”

— Creare dei legami?

— Certamente — disse la volpe. — Per me tu non sei che un ragazzino, uguale a centomila altri ragazzini. Non ho bisogno di te. E neppure tu non hai bisogno di me. Per te non sono che una volpe qualsiasi, uguale a centomila altre. Ma, se tu mi addomestichi, noi avremo bisogno l’uno dell’altro. Tu sarai per me unico al mondo. Io sarò per te unica al mondo…

— […] La mia vita è monotona. Vado a caccia di polli, gli uomini cacciano me. Tutti i polli si somigliano, e tutti gli uomini si somigliano. Dunque mi annoio un po’. Ma se tu mi addomestichi, nella mia vita ci sarà un sole. Riconoscerò un rumore di passi che sarà differente da qualsiasi altro. Gli altri passi mi faranno nascondere sotto terra, il tuo mi chiamerà fuori dalla tana, come una musica. E poi, guarda! Vedi, laggiù, i campi di frumento? Io non mangio pane. Il frumento non mi serve. I campi di frumento non mi dicono nulla. E questo è triste! Ma tu hai i capelli dorati. Allora sarà bellissimo quando mi avrai addomesticato! Il frumento, che è dorato, mi farà venire in mente te. E adorerò il rumore del vento tra le spighe…

Speriamo di aver dato un buon consiglio, facci sapere la tua opinione in un commento e continua a seguire la pagina per rimanere sempre aggiornata in tema di moda per bambine, un saluto dallo staff di Sarah Chole Bambina.